PRIMA, DOPO IL CAMMINO E VADEMECUM PER IL VOLO AEREO

 

PERCORSO

Che dire, sono stata molto fortunata perchè la mia collega da Novara mi ha portato fino a Burgos passando qualche giorno per la Camargue. Lì ci siamo fatte qualche giorno a Saint Marie.

Invece una volta arrivata a Finisterre io e i miei amici abbiamo preso l’auto e abbiamo continuato tutta la costa per campeggi. Fantastico! Ma allora non era più cammino ma vacanza.

VOLO AEREO 

In ogni caso per tornare in Italia con la Maggie una volta arrivata a Madrid ho preso un volo aereo con Iberia, l’unica compagnia di linea che accettava i cani non in stiva.

Ho speso quasi 400 euro di biglietto ma almeno la Maggie Smith ha potuto viaggiare sicura in aereo con me al suo posticino.

Informatevi bene per il ritorno. Se volete fare questa esperienza con il vostro “Perrogrino” sappiate che dovete organizzare bene il percorso per evitare qualsiasi sorpresa. Molti cani muoiono in stiva quindi dovete stare attenti. Inoltre da Santiago ci sono tantissimi voli aerei per l’Italia solo che proposti da compagnie aeree low-cost. Il problema è che NESSUNA compagnia low cost ammette cani quindi dovete per forza prenotare un volo di linea con tutte le difficoltà del caso.

VADEMECUM PER CHI VIAGGIA IN AEREO CON UN CANE SOTTO GLI 8 KG CON IBERIA

Vi racconto la mia esperienza con Iberia. Volo Madrid – Malpensa.

Io ho prenotato il volo per telefono, chiamando il numero verde della compagnia (ovviamente in spagnolo). Se sapete esattamente la data potete recarvi anche nell’ufficio all’aeroporto più vicino. Sconsiglio vivamente le agenzie viaggi perchè due su due non mi hanno saputo aiutare. Sfortuna, caso o incompetenza? Comunque, io ho prenotato per telefono solo perchè non avevo una data effettiva di rientro.

Una volta contattato Iberia e visto il volo, la compagnia si accerta che non ci siano altri animali da compagnia. Infatti per politica di Iberia non possono salire su quella tratta più di tre animali da compagnia. E per animali da compagnia intendo: cane, gatto, furetto e coniglio. Il resto, non è considerato compagnia.

Una volta accertato il numero degli “animali da compagnia” si procede al pagamento del nostro posto aereo con prenotazione del posto aereo del nostro “animale da compagnia” da pagare solo una volta arrivati in aeroporto. Stop.

Una volta in aeroporto, prima si fa il check in, dopo ci si mette in fila nei bagaglio speciali e si paga 40 euro per “l’animale da compagnia”. Ovviamente il cane deve avere con sé il passaporto europeo e tutte le vaccinazioni in regola.

Inoltre il trasportino contenente “l’animale da compagnia” non deve superare gli otto kg e deve avere le seguenti misure: Il recipiente dovrà avere al massimo 45 cm. di lunghezza, 35 cm. di larghezza e 25 cm. di profondità, la somma di queste tre dimensioni non deve cedere i 105 cm.

Per maggiori info: http://www.iberia.com/it/volare-con-iberia/animali/

Insomma per volare con il vostro peloso DOVETE STARE MOLTO ATTENTI ED ESSERE BEN ORGANIZZATI!

Per il resto Evviva il cammino!

PS: se la Spagna fosse un pò più Animal Friendly…… ci sarebbero molti più cani….ma del resto…da un paese che tollera le corse dei levrieri, la corrida e autorizza le perreras…..cosa ci si può aspettare?