PERCHE’ FARE IL CAMMINO DI SANTIAGO CON IL CANE?

Il Cammino di Santiago è un’esperienza che già di per sè mette in connessione l’uomo con l’universo. Un galeotto conosciuto nel cammino mi disse che in realtà il cammino è scritto nelle stelle, che il motivo è astrale prima che religioso. Il percorso è magico e difatti nel corso del cammino succedono cose strane, arrivano percezioni che non saremmo mai riusciti ad ascoltare nelle nostra quotidianità.

E se a tutto ciò aggiungessimo il nostro migliore amico a 4 zampe?

L’esperienza già di per sè magica ed unica si arricchisce ancora di più con il nostro peloso e chilometro dopo chilometro ne voi, ne il vostro amico sarete più gli stessi.

Decisi di fare il cammino per rafforzare il legame con la mia Maggie Smith e partii con un cane e arrivai a Santiago con un altro cane. Il cammino cambia e come cambia noi, cambia anche loro. Il rapporto, se già bello e profondo tra voi lo diventerà ancora di più e nulla sarà più come prima.

Purtroppo la Spagna non è per nulla animalfriendly e ci sono grosse difficoltà a viaggiare con un cane indipendentemente che sia di taglia piccola o grande. Pertanto questa guida vuole essere un aiuto a chi vuole affrontare questa magnifica avventura con il proprio amico a 4 zampe senza che gli inconvenienti di una pessima accoglienza cinofila spagnola possano rovinare la vostra esperienza.
Fate il cammino per rafforzare il rapporto tra voi, fatelo per ricevere una bellissima esperienza ma per favore, un consiglio che vi dò è di mettervi in ascolto del vostro cane. Costruitevi l’itinerario a seconda delle sue esigenze e possibilità e mettetelo sempre davanti a tutto. Se è stanco fermatevi, se deve bere dategli da bere. Loro non si lamentano come noi e questo potrebbe ledere l’esperienza se non ci mettiamo in ascolto loro. Sappiate quindi che fare il cammino con il cane sarà una doppia responsabilità ma alla fine e durante avrete
una doppia gratificazione e nulla tra voi sarà più come prima.

Per questo motivo il mio blog. Credo che 350 km siano l’esperienza sufficiente a livello chilometrico per viverla bene senza potervi rovinare il viaggio.

Questo blog quindi è organizzato per un cammino di questi km al fine di non rendere troppo stressante l’esperienza a voi ma soprattutto al vostro amico.