GIORNO 7: DA TRIACASTELA A SAN MAMEDE DO CAMINO

DA TRIACASTELA A SAN MAMEDE DO CAMINO

image

20 km

PERCORSO

Ci lasciamo alle spalle la regione di Castilla Y Leon ed entriamo in Galizia. Triacastela non è molto grande. Con lei lasciamo anche la strada provinciale e ci troviamo all’uscita di Triacastela due percorsi: uno che per passa per Samos è uno che passa per i monti. Io naturalmente ho scelto i monti perchè la strada è più sicura per la Maggie anche se più tosta per me. La prima opzione è in discesa, la seconda, in salita.

Salgo per A Balsa, arrivò a San Xil attraverso un fittissimo bosco dove ad accogliermi mi attende una bellissima fonte.

image

Vado avanti per Montan, Furela e Pintin.

image

Qui in mezzo alle montagne ad attendervi ci sarà un posto donativo dove potrete rifocillarvi. Si chiama La Casa Magica ed è un posto molto hippie…quindi preparatevi a tornare indietro in una comune degli anni 60.

Ecco da qui in avanti troveremo molti piccoli villaggi e fattorie dove cani grandi sciolti sono all’ordine del giorno. Dalla zona di Perros dovete fare molta attenzione perchè potrebbe essere pericoloso. Un buon bastone per tenerli lontani è l’ideale. Se il cane è piccolo potete tenerlo in braccio. Meglio.

A Perros la strada in discesa si incrocia con l’altra strada e prima di Sarria si arriva a San Mamete do Camino dove ho pernottato.

PERNOTTAMENTO

Questo è il posto migliore di tutto il cammino. Ho prenotato una stanza singola per me e Maggie presso Paloma Y Lena.

image

La proprietaria, una signora di Madrid, ha mollato la città per costruire un posto per i pellegrini. Gestito da lei e da un’altra signora questo è il posto, più bello, più pulito di tutto il cammino. Qui un’energia positiva vi entra nelle vene e vi rilassa per tutto il vostro soggiorno. È’ stato proprio bello capitarci e loro sono veramente molto accoglienti. Alle 19 si può cenare tutti insieme con una cena squisita preparata da loro.

Costo: 20 euro stanza singola/30 stanza matrimoniale con bagno in camera. Possibilità di dormitorio con prenotazione solo del letto. 10 euro la cena.

Paloma Y Lena

Prado Novo 4, San Mamede do Camino, Sarria, Lugo

658906816/ palomaylena@gmail.com

DIARIO

Dopo una giornata come quella di ieri, ci svegliamo verso le 10 con la signora che ci ha lasciato la stanza a nostra disposizione finto alle 12. Facciamo colazione con pane e marmellata e mi dirigo verso le montagne. Tra la tristezza di ieri e i pensieri di casa, decido che oggi devo lasciarmi indietro qualcosa. Apro lo zaino e lascio su una delle tante colonnine un pezzetto di te. Non so se faccio bene, ma forse la cosa migliore è allontanarmi da te. Soprattutto dopo la serata di ieri sera in terra italiana.

Abbandono un pezzetto di te e il mio zaino è più leggero. Anche la mia mente. Arriviamo ad un certo punto a La Casa Magica, un luogo hippie degli anni ’60 donativo. Mi sistemo un pò, bevo, mangio e ci rilassiamo. Mi piacerebbe fermarmi qui, ma anche se il mio spirito è molto hippie, non è così tanto da rimanere e decido di proseguire con due ragazzi italiani che continuò ad incrociare nel percorso.

image

Andiamo avanti e camminiamo per tutto il giorno fino ad arrivare a Paloma Y Lena. Dopo la giornata di ieri un pò di coccole possono sono risanare cuore e spirito.

Mi metto a scrivere, mi rilasso, mi faccio una doccia, inizio a chiacchierare con un pò di gente. La Maggie libera in giardino in mezzo ai gatti. Felice si rilassa anche lei.

Ci chiamano per cena. Finalmente una zuppa di lenticchie da paura. Non ho mai assaggiato una zuppa così buona.

Per la prima volta nella mia vita scopro cos’è la fame da stanchezza fisica. Parliamoci chiaro, noi mangiamo quando abbiamo fame e anche quando non ne abbiamo, ma siamo veramente sicuri di conoscere la fame?? Per la prima volta scopro cos’è la fame da stanchezza fisica. È stata una cosa bellissima mangiare. Non ho mai provato nulla di tutto ciò.

Finita la cena mi rilasso con Lena, la proprietaria e mi racconta della sua vita, situazione simile al proprietario di Ave Fenix. Vado a dormire rigenerata.